Domanda:
Perché le organizzazioni di radioamatori negli Stati Uniti si oppongono all'allentamento dei divieti di crittografia?
Dan KD2EE
2013-10-24 18:47:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho visto questa domanda in cui si afferma che è illegale crittografare il traffico, almeno negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Ho anche sentito che recentemente c'è stato un tentativo di convincere la FCC ad allentare questa restrizione, ma molti radioamatori si sono opposti. Perché le organizzazioni di radioamatori negli Stati Uniti si oppongono all'allentamento dei divieti di crittografia?

Ci sono una moltitudine di ragioni, ma questo è, come scritto, molto soggettivo, richiede una lunga lista di risposte e invita principalmente a risposte basate sull'opinione. Forse una riscrittura in "In che modo consentire la crittografia sulle bande radioamatoriali ne danneggerebbe l'uso?"
@dcaswell Sarebbe ancora meglio.
@dcaswell che funziona per me
Due risposte:
#1
+13
Adam Davis
2013-10-24 19:51:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il problema è emerso di recente quando un utente di radioamatori ha presentato una petizione alla FCC per consentire le comunicazioni crittografate per le operazioni di emergenza con l'obiettivo principale di rispettare le leggi sulla privacy sanitaria HIPAA.

ARRL ha sollecitato il rifiuto di questa petizione e la FCC ha successivamente rifiutato la petizione. I punti principali degli argomenti dell'ARRL erano:

  • è opinione di ARRL che non vi siano basi fattuali o legali per supporre che la crittografia delle trasmissioni ... sia necessaria per continuare e migliorare l'utilità di Comunicazioni di emergenza per radioamatori e soccorsi in caso di calamità
  • L'ARRL ha anche respinto l'affermazione di Rolph secondo cui l'attuale divieto di §97.113 "ha avuto un impatto sul rapporto dei volontari di radioamatori e delle agenzie servite e ha limitato in modo significativo l'efficacia dei dilettanti nel supportare l'emergenza comunicazioni. " La Lega ha affermato di non essere a conoscenza di alcuna prova che le agenzie servite siano state riluttanti a utilizzare i radioamatori come parte dei loro piani di comunicazione di emergenza o di soccorso in caso di calamità a causa delle restrizioni di crittografia nella Parte 97.
  • La Lega definita "errata "E l'ipotesi" infondata "di Rolph che la crittografia di determinate informazioni possa essere richiesta in base alle disposizioni dell'HIPAA - Health Insurance Portability and Accountability Act.
  • I radioamatori, ha ribattuto l'ARRL, non sono "entità coperte" dall'HIPAA, che si applica solo agli operatori sanitari, ai piani sanitari e ai centri di compensazione dell'assistenza sanitaria.
  • non vi è alcuna aspettativa di privacy nelle comunicazioni radioamatoriali.
  • Non ci sono prove che le comunicazioni di emergenza siano state ostacolate da questo problema, né che le agenzie di assistenza soggette a HIPAA siano state riluttanti o riluttanza a utilizzare i servizi di radioamatori nella comunicazione di emergenza e nella pianificazione dei disastri
  • Aggiungere il dovere di crittografare determinate trasmissioni agli operatori delle comunicazioni di emergenza aumenterebbe il loro carico di lavoro.

Hanno suggerito che questa non deve essere una sentenza permanente, "Tuttavia, l'ARRL ha affermato che se in futuro fosse necessario per i radioamatori proteggere la privacy delle persone i cui dati medici potrebbero essere trasmessi dai radioamatori durante o dopo un'emergenza o un disastro, "si potrebbe chiedere alla Commissione di riesaminare la questione".

#2
+10
user303
2013-11-06 10:22:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quindi, come un altro approccio, puoi impegnarti in un esperimento mentale su "cosa succede se la crittografia è legale". Diciamo che sei un operatore di taxi e vuoi spedire via radio. Beh, di solito avresti bisogno di una licenza commerciale per farlo, dal momento che la radio amatoriale è strettamente non commerciale. Ma se puoi crittografare il tuo traffico, chi può dire che è commerciale o no? Risparmieresti qualche soldo nel processo, ma non è questo il punto del servizio.

La FCC non ha le risorse per tenere d'occhio il servizio amatoriale. Si basano principalmente sull'auto-controllo e funziona bene. Ma sarebbe impossibile se il traffico fosse crittografato: non saresti in grado di dire al servizio di taxi di due amici che parlano del gioco.

Infine, la radio amatoriale dovrebbe essere pubblica, sperimentale , accademico, ecc. Chiunque può creare in casa un impianto o un'antenna e inviare più o meno qualsiasi segnale che desideri soggetto alle regole - ma chiunque altro può collegare il proprio impianto al proprio computer e decodificarlo, o forse anche inviarlo da sé. Tutti hanno la possibilità di imparare da tutti gli altri e la crittografia lo toglierebbe.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...